ENRICO BERLINGUER E LA QUESTIONE MORALE. La storica intervista di Eugenio Scalfari


di Enrico Berlinguer ed Eugenio Scalfari
Prefazione di Luca Telese

«Quando si chiedono sacrifici alla gente che lavora ci vuole un grande consenso, una grande credibilità politica e la capacità di colpire esosi e intollerabili privilegi. Se questi elementi non ci sono, l’operazione non può riuscire»

«I partiti hanno degenerato e questa è l’origine dei malanni d’Italia»

Roma, 28 luglio 1981. L’intervista rilasciata da Enrico Berlinguer a Eugenio Scalfari contiene una scudisciata che il giorno dopo farà sobbalzare i lettori della «Repubblica» e mezza classe politica italiana: «I partiti di oggi sono soprattutto macchine di potere e di clientela». Nessun leader, nel tempo della Prima Repubblica – con l’esclusione dell’antisistema Marco Pannella – aveva mai osato tanto. Sono passati trent’anni da quel giorno. Trent’anni di questione morale. Trent’anni di rabbia e di oblio. È stato esattamente trent’anni fa, che in un’estate calda Enrico Berlinguer ha coniato – in un’intervista che sarebbe entrata in tutti gli archivi – questa locuzione destinata a raccontare l’Italia di allora, quella di Mani pulite (che sarebbe arrivata undici anni più tardi) e – purtroppo – anche quella che stiamo vivendo, nel tempo dei pizzini, degli appalti facili, della P3 e della P4.
Dalla Prefazione di Luca Telese

Edizione arricchita da:

uno stralcio del rapporto di Enrico Berlinguer, letto all’apertura dei lavori del XVI congresso del Pci, il 2 marzo 1983, relativo alle soluzioni per la crescita dell’economia italiana

la parte finale del celebre discorso pronunciato da Enrico Berlinguer a Padova, il 7 giugno 1984

la commovente orazione funebre pronunciata da Giancarlo Pajetta il giorno dei funerali di Enrico Berlinguer, a Roma,
il 13 giugno 1984

un’approfondita nota biografica

Articoli correlati:

0 Responses to “ENRICO BERLINGUER E LA QUESTIONE MORALE. La storica intervista di Eugenio Scalfari”


  • No Comments

Leave a Reply